MASTOPESSI

La mastopessi è un intervento chirurgico che consente di rimodellare e di sollevare le mammella. Solitamente si distingue in due differenti interventi: la mastopessi con autoprotesi, per le mammelle che hanno perso di tono, ma non di volume e la mastopessi con protesi nel caso in cui esiste una ptosi e la mammella ha perso anche volume.

Nella mastopessi con autoprotesi si crea una protesi autologa naturale con il proprio tessuto mammario che con opportune tecniche viene posizionata per ottenere il risultato definitivo.

MASTOPESSI CON AUTOPROTESI
L'intervento viene condotto in day hospital ed in anestesia locale con tecnica della tumescenza fredda che ci consente di ridurre al minimo il sanguinolento e dimettere la paziente dopo poche ore dall'intervento. Gli esiti cicatriziali vengono nascosti agevolmente dagli indumenti intimi o dal costume da bagno. La ripresa delle normali attività avviene di solito dopo circa dieci giorni.


La mastopessi con protesi è un intervento chirurgico che consente di aumentare il volume delle mammella e contemporaneamente di correggere la ptosi delle stesse. E' indicata nelle mammella che hanno perso di tono e quindi sono ptosiche e di volume, come ad esempio dopo un allattamento o dopo una drastica dieta ipocalorica con perdita di peso. 

MASTOPESSI CON PROTESI
L'interevento prevede uno scollamento dei tessuto mammario con allestimento di lembi ed un impianto di materiale protesico biocompatibile. I residui cicatriziali di solito si nascondono molto facilmente con gli indumenti o intimi o con il costume da bagno. 

Viene eseguito in regime di day hospital ed in anestesia locale con tecnica della tumescenza fredda che consente di ruderre al minimo il sanguinametno ed una dimissione dopo poche ore dall'intervento. La ripresa delle normali attività avviene di solito dopo circa dieci giorni.

  VANTAGGI DELLA TUMESCENZA FREDDA  


1. ANESTESIA LOCALE
Ogni intervento viene effettuato in anestesia locale con lieve sedazione, evitando tutti i rischi connessi all'anestesia generale o ad interventi in cui vengono iniettate dosi importanti di Adrenalina. Questo garantisce anche al paziente un intervento ed una ripresa molto più rapida andando a casa dopo sole 2 ore dall'intervento
2. MENO RISCHI OPERATORI
La Tumescenza Fredda abbassa i rischi operatori in quanto la perdita ematica è molto ridotta rispetto agli interventi chirurgici effettuati in modo tradizionale. Per cui, possiamo affermare l'assioma "minori perdite di sangue" = "minori rischi".
3. POST-OPERATORIO RAPIDO
La Tumescenza Fredda rende molto più rapido il periodo di ripresa post operatorio in quanto il paziente non viene sottoposto alle prassi prevista nei casi 1 e 2 illustrati. Ne consegue un post-operatorio sicuramente più breve e meno doloroso, salvo i casi di complicanze che possono esistere in ogni intervento chirurgico effettuato.
4. MAGGIORE PRECISIONE DELL'INTERVENTO
La Tumescenza Fredda consente di effettuare interventi chirurgici su campo operatorio esangue. Per questo motivo, l'intervento diventa molto più preciso, nella garanzia di un risultato vicino alle aspettative del paziente, in quanto il chirurgo opera sulle strutture "pulite" e senza difficoltà visive legate alla presenza proprio della fuoriuscita di sangue.